Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Uno dei miei ultimi articoli usciti su LA CIVETTA DI MINERVA…

Omaggio al regista, poeta, scrittore con le voci di Carmelo Maiorca, Francesco Ortisi e Luca Raimondi

 

Gli anniversari sono pericolosi. Spesso vuotamente celebrativi, poco o nulla aggiungono agli studi o perfino ad una maggiore conoscenza dell’avvenimento o del personaggio in questione. Ci auguriamo che non sia così nel caso di Pasolini, di cui quest’anno ricorrono quarant’anni dalla tragica scomparsa.

Presso la sede dell’Arci di Siracusa, in Piazza Santa Lucia, è stato dedicato “Stile libero”, una sorta di omaggio alla figura del poeta, scrittore, cineasta, giornalista sui generis che è stato Pier Paolo Pasolini, non sull’onda emotiva del ricordo quanto nell’ottica dell’attraversare Pasolini insieme a Pasolini stesso, cioè in stile tutt’altro che paludato o accademico ma critico e disteso insieme.

Carmelo Maiorca, che ha rievocato un precedente momento celebrativo dedicato a Pasolini nel decennale della morte, ha ripercorso la biografia dello scrittore di Casarsa, seguendone gli spostamenti di luogo e d’anima, approfondendo il periodo romano di Pasolini, così foriero di frutti di riflessione, poesia, cinema e incontri di vita; Pasolini, autore scomodo per eccellenza, per certi versi profetico e quindi incompreso ai suoi tempi – ma forse compiaciuto di questo suo vivere e operare contromano –, maître à penser spesso citato a sproposito da chi pretende di conoscerlo, inviso egualmente a destra e sinistra per opposti motivi, ha fatto della contraddizione il leitmotiv della propria esistenza e del proprio lavoro: omosessuale in un periodo in cui l’outing era di là da venire, pluriprocessato, uomo di successo che vedeva nella celebrità l’altra faccia dell’incomprensione, Pasolini attende ancora di essere letto e approfondito, non per divenire una sorta di santino innocuo ma per interagire con un presente così problematico che richiederebbe un Pasolini per essere interpretato.

Altri conversatori più che relatori sono stati Francesco Ortisi e Luca Raimondi: il primo ha fissato alcuni punti per meglio orientarsi nella biografia e nell’opera pasoliniana, come lo scandalo del contraddirsi, la posizione corsara e luterana dei suoi interventi sulla storia, la cronaca e il costume italiano, la focalizzazione sul corpo (tutt’altro che scontata quarant’anni fa), centro e cardine di un’esperienza letteraria e di vita che si incarna, si fa sangue vivo, umore: le sue considerazioni – all’epoca – inattuali hanno trovato compimento in questo nostro mondo così segnato dal materialismo consumistico, da una democrazia che mostra sintomi di autoritarismo, dal potere pervasivo dei media e delle nuove tecnologie.

La linea della scomparsa delle lucciole avanza come la sciasciana linea della palma?

Il secondo ha invece affrontato il tema della pedagogia di Pasolini, che non trova risoluzione ma è una controeducazione, un’antipedagogia – a latere le considerazioni sulle tendenze sessuali di Pasolini.

Al suo ruolo di sceneggiatore e di cineasta della “Trilogia della vita” Raimondi ha dedicato un fortunato saggio, “Nient’altro che un sogno” (2005). Della sua vocazione pedagogica ho scritto in “Il pensiero pedagogico di Pier Paolo Pasolini” (2006), la cui riedizione porta il titolo “Per un’educazione corsara e luterana”.

Roberto Disma, giovane appassionato di musica e teatro, ha interpretato alcuni brani di Pasolini, accompagnato dalle note della chitarra di Lorenzo Giannì: particolarmente toccante il testo di Pasolini musicato da Ennio Morricone e interpretato da Domenico Modugno “Cosa sono le nuvole”: “il derubato che sorride / ruba qualcosa al ladro / ma il derubato che piange / ruba qualcosa a se stesso”.

Ecco la copertina del nuovo numero de LA CIVETTA DI MINERVA… 27 novembre 2015.

Vi rimando anche al sito, in cui vengono pubblicati aggiornamenti e gli articoli dei numeri precedenti…

http://www.lacivettapress.it/

E il link alla pagina della cultura, dove trovate i miei articoli…

http://www.lacivettapress.it/online/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=17&Itemid=121

 

 

Annunci