Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Anastasia Zuccarello, con il suo racconto ALBERI, RADICI, FRUTTI ha conquistato il primo posto nell’ambito del concorso SICILIA DIME NOVELS, mentre Concetta Maria Negretti con AGATA SORRIDE si è piazzata al terzo posto…

Ed eccomi qui:

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Il commissario Montalbano dott. Salvo strammò.

E ce ne voleva, per uno sbirro come lui abituato a vedere e sentire la qualunque.

Ma chisto no.

Per leggere il racconto nella sua interezza, aspettiamo l’antologia che verrà edita da un partner d’eccezione del concorso… lo scopriremo alla fine del post!

Emozionata e felice di ricevere questo riconoscimento con una fanfiction dedicata al commissario Montalbano e soprattutto al suo autore, Andrea Camilleri, che durante la serata di premiazione è stato ricordato e celebrato – grazie anche alla presenza di Salvo Santonocito e Gigliola Reyna, interpreti mascalucioti della fiction di Rai 1 (tra l’altro con IO SONO ANDREINA Simona Zagarella si è aggiudicata lo speciale premio “Andrea Camilleri” per il racconto con la maggiore valenza sociale.

L'immagine può contenere: 2 persone, testo

Atmosfera cordiale e serata piacevole… grazie alla giuria, agli intervenuti, agli amministratori e a tutti gli sponsor e promotori.

L'immagine può contenere: 7 persone, persone che sorridono, persone in piedi

Francesca Calì, il mio “contatto”, è stata una presentatrice preparata e spiritosa…

Il coro THE VOICES di Lucia Cantone della Dixieland Music School…

Altri video…

https://www.facebook.com/events/427824684612230/463986207662744/?notif_t=admin_plan_mall_activity&notif_id=1568996325361831

Per me è stato un grande piacere scoprire di essere tra i finalisti di questo concorso letterario particolare (già il titolo incuriosisce, no?).

L’Associazione Culturale Mascalucia DOC, in piena sintonia con il suo statuto, indice un concorso letterario aperto a tutti, dal titolo “Sicilia Dime Novels”.

Le Dime Novels costituiscono un genere di racconti popolari (short stories), corrispondenti ai penny dreadful britannici, diffusosi negli Stati Uniti d’America durante il XIX secolo. Il nome fa riferimento al basso costo, tradotto letteralmente in “novelle da due soldi” che si contrapponevano ai romanzi d’amore che invece venivano acquistati dalle donne dell’alta borghesia. La prima Dime Novel fu pubblicata nel 1860 al costo di un dime, 10 centesimi di dollaro. Il successo di pubblico fu assicurato. Cominciarono, quindi, a diffondersi romanzi popolari, western, di guerra, spionaggio e polizieschi.

Il concorso letterario, sulla scia di quanto raccontato, vuole che lo stile di scrittura sia proprio questo: una lettura scorrevole, adatta a tutti, di impatto e che coinvolga il lettore dalla prima all’ultima parola.

Dato il titolo del concorso, la giuria si aspetta un’impronta siciliana che potrebbe essere nell’ambientazione, nell’origine dei personaggi o nella narrazione di tradizioni e cultura locale. La scadenza ultima di presentazione degli elaborati è il 10 settembre 2019 alle ore 22:00.

Sulla base del numero dei partecipanti, l’associazione, si riserva la futura pubblicazione degli elaborati sotto forma di antologia. A dare lustro al concorso è il sostegno della casa editrice Algra di Alfio Grasso e la collaborazione del salotto letterario Sofà delle Muse di Maria Grazia Tomasello.

Il contest ha suscitato fin da subito l’interesse di diverse amministrazioni locali le quali, nell’ottica di una sinergia culturale, hanno concesso il loro patrocinio. Al momento, i Comuni coinvolti sono: Mascalucia, Sant’Agata li Battiati, Gravina di Catania, Camporotondo Etneo, Nicolosi, Tremestieri Etneo e Pedara.

Quindi cari partecipanti sbizzarritevi, sorprendeteci ma soprattutto divertitevi.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: testoNessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone in piedi, folla, primo piano e spazio al chiuso

Un Contest viene valorizzato dalla qualità delle persone che ci lavorano, che ci aiutano, che scrivono ma anche da tutti coloro che vengono solo per vedere e magari apprezzare.
Una delle punte di diamante del Contest è stato sicuramente lo scrittore Moreno Burattini, membro onorario della giuria che, seppur non presente, ci ha deliziato con una sua presenza in video che abbiamo proposto ieri sera alla gremitissima Sala della Delegazione Comunale di Massannunziata.
Lo riproponiamo a tutti VOI perchè le cose che ha detto sono importanti e significative.
Grazie, Moreno

MASCALUCIA DOC AC

Che emozione sapere che Moreno Burattini – tra i creatori di Zagor, un mito della mia infanzia – ha letto i racconti come membro onorario della giuria!

L'immagine può contenere: 6 persone, persone sedute, folla e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 10 persone, persone sedute

ALGRA Editore tra i sostenitori del concorso letterario Sicilia Dime Novels

“Sono felice di lavorare con materie prime che non si esauriranno mai: i sogni, la fantasia e la curiosità”. Questa è la dichiarazione di Alfio Grasso resa ad una giornalista un pò di anni fa parlando della sua professione. In piena sintonia con il modus operandi dell’Associazione Culturale Mascalucia Doc, Alfio Grasso e la sua casa editrice ALGRA, entrano a far parte dell’ambizioso progetto “SICILIA DIME NOVELS”, un concorso letterario aperto a tutti, gratuito e con lo scopo di promuovere la cultura del e sul nostro territorio.

Screenshot_20190720_180402

Abbiamo incontrato Alfio Grasso in una serata estiva, nella graziosa cittadina di Viagrande, sede della casa editrice. Davanti ad una tonica con ghiaccio ci siamo scambiati reciproche opinioni in merito a quanto ancora si può fare per sviluppare la cultura locale, la scoperta di nuovi talenti e l’imprenditoria giovanile coraggiosa che non trova sostegno nè economico nè tantomeno morale. E allora quando due parti così simili come Algra Editore e Mascalucia Doc si incontrano non possono che lavorare in piena sinergia.

Alfio Grasso è un giovane imprenditore catanese classe ’80, che ha fatto della sua più grande passione, la sua professione. Fin dalla laurea entra a far parte del mondo dell’editoria, dapprima come autore e poeta, poi da imprenditore locale. Nel giro di pochi anni trova il consenso e la fiducia del “mercato dei libri” e il suo marchio diventa il più diffuso in Sicilia. Editore di oltre 20 collane di cui alcune seguite da lui personalmente come “Viagrande” che con Storia del 5° Battaglione Catanese Soprannominato Corso di Salvatore Mirone tratteggia episodi di storia catanese durante il regno della dinastia borbonica nel lontano 1848. Il suo è un’apparato editoriale ampio ed articolato: si passa dalla saggistica, alla formazione e perfino alla fumettistica. La sua missione è investire nella cultura con un occhio particolare sulla sua terra.

Oltre a sostenere ed approvare moralmente il nostro concorso, Alfio Grasso e la sua casa editrice si sono impegnati con noi alla pubblicazione in un’antologia degli elaborati migliori che parteciperanno al concorso. Lo ringraziamo di cuore per la fiducia e per credere nel nostro progetto. Diamo quindi il benvenuto ad Alfio nella grande famiglia di Mascalucia Doc.

L'immagine può contenere: dessert, cibo e spazio al chiuso

Dolci Pasticci e bar l’Ottagono… che bontà!

L'immagine può contenere: cibo

Per chi volesse seguire il video della manifestazione: https://www.facebook.com/MascaluciaDOC/videos/698443563964823/

Ringrazio per i doni ricevuti Maria Grazia Tomasello della libreria Sofà delle Muse e Grazia Restivo per Tutto ciò che non ho visto con gli occhi (Aletheia editore).

(photo courtesy Simona Zagarella, Mascalucia DOC e tutti gli autori aventi diritto)

Annunci