Banana Day

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Buon giorno amici e buon Banana day! 🍌
Abbiamo scoperto che nelle università americane oggi si celebra il Banana Day, è un pò un mix tra un pesce d’aprile ed un halloween ma a tema Banana. Si mangia, si beve e ci si veste da #banana! 😃
Non potevamo che celebrare questa ricorrenza con dei banana biscotti fatti con i nostri bellissimi stampini!🤩
.
I’m completely #bananas about you!
Sono pazza di te!
.
#biscottidolce3d #cookiesdolce3d
#bananaday #biscottipersonalizzati #biscottifattincasa #biscottifattiincasa #biscottidecorati #biscotti #stampiniperbiscotti#dolcezzeinforno #colazione #colazioneitaliana # merenda #dolce #yummi #lievito #impastare #dolcichepassione#ghiacciareale #cookiescutters #cookiecutters #cookies #cookiesofinstagram #cookiesdesing #coockingwithlove#instasweet #instafood #sweetcookies

View this post on Instagram

Buon giorno amici e buon Banana day! 🍌 Abbiamo scoperto che nelle università americane oggi si celebra il Banana Day, è un pò un mix tra un pesce d'aprile ed un halloween ma a tema Banana. Si mangia, si beve e ci si veste da #banana! 😃 Non potevamo che celebrare questa ricorrenza con dei banana biscotti fatti con i nostri bellissimi stampini!🤩 . I'm completely #bananas about you! Sono pazza di te! . #biscottidolce3d #cookiesdolce3d #bananaday #biscottipersonalizzati #biscottifattincasa #biscottifattiincasa #biscottidecorati #biscotti #stampiniperbiscotti#dolcezzeinforno #colazione #colazioneitaliana # merenda #dolce #yummi #lievito #impastare #dolcichepassione#ghiacciareale #cookiescutters #cookiecutters #cookies #cookiesofinstagram #cookiesdesing #coockingwithlove#instasweet #instafood #sweetcookies

A post shared by Stampini per Biscotti (@dolce3d_italia) on

Direi che grazie agli amici di @dolce3d abbiamo fatto una bananosa scoperta…

Nana, la mia dolce bananottera gialla, oggi festeggia!

Ecco altro materiale sul mio libro… per eventi e notizie meno recenti date un’occhiata al mio blog!

Lo scaffale indipendente

Aprile 2020, illustratrice del mese: intervista a Monica Saladino

L'immagine può contenere: il seguente testo "MONICA SALADINO Illustratrice del mese di aprile Lo scaffale indipendente"

Aprile 2020, illustratrice del mese: intervista a Monica Saladino

monica saladino

Dal rapporto “viscerale” con la sua città nasce il lavoro di Monica Saladino, illustratrice palermitana che fino ad ora ha collaborato più che altro con case editrici indipendenti siciliane. In questa intervista ripercorre le origini della sua passione fino ad arrivare a progetti odierni, raccontando in cosa consistono i laboratori dedicati ai più piccoli e le sue attività dedicate all’accessibilità ai Beni museali e al diritto alla lettura. In fondo all’articolo una gallery con alcune delle sue illustrazioni.

Essere illustratrice: una vocazione, un lavoro, una scelta di vita? Come ti sei avvicinata al mondo dell’illustrazione dell’infanzia?
«Ciao redazione de Lo scaffale indipendente e grazie per l’intervista!
Vocazione e scelta, insieme. L’interesse per l’illustrazione è nato con me, ho amato fin da bambina gli albi illustrati che sfogliavo instancabilmente per poi mettermi a disegnare le storie e i personaggi di quei libri. Durante il percorso accademico, ho iniziato ad approfondire gli studi sull’argomento e la mia ricerca personale ed artistica è andata naturalmente in quella direzione. Oggi mi dedico, con amore ed entusiasmo, all’illustrazione per l’infanzia, perché non mi è mai passata la voglia, di sfogliare Albi e di disegnare storie».

Quanto e come la tua città, Palermo, influenza il tuo lavoro?
«La mia vita è a Palermo, il rapporto viscerale con questa città influisce moltissimo sulla mia ricerca artistica, pregna dei suoi colori, odori, rumori. Probabilmente, non disegnerei così se fossi nata e cresciuta in un altro posto. I miei lavori nascono dall’utilizzo di una tecnica pittorica mista (matite, collage, tessuti, acrilici), dalla contaminazione e dalla possibilità di un coinvolgimento multisensoriale. Nasce sempre tutto dal caos e dalla casualità, disegno ciò che vedo, ciò che amo, come un fotografo distratto ricerco nella mia testa scatti sfocati, cercando di dargli una forma».

Hai pubblicato con alcune case editrici siciliane, quali? Quanto pensi conti il lavoro degli editori indipendenti in questo territorio?
«Le mie pubblicazioni, sono quasi tutte legate a Case Editrici siciliane. Credo che gli editori indipendenti siciliani, siano, quasi sempre, i più attenti ad abbracciare progetti editoriali coraggiosi, nonostante le difficoltà a cui spesso vanno incontro. Il mio primo libro: “Il ritorno di Cappuccetto rosso” di Annamaria Piccione, (autrice e amica siciliana doc.) è nato con VerbaVolant Edizioni con cui ho pubblicato anche “La Bananottera” di Maria Lucia Riccioli; “Monsieur Lavoiser e il segreto della trasformazione” di Cristina Nenna; “La pasticceria della felicità” di Annamaria Piccione.

Un’altra Casa editrice siciliana a cui sono legata è Buk Buk edizioni, con la quale ho pubblicato l’albo illustrato “Un gatto nella valigia” di Annamaria Piccione. Con La Medusa editrice ho pubblicato “L’alfabeto affamato” di Annamaria Piccione; “C’era una casa nel bosco” di Concetta Di Palo; “Una storia a 4 zampe” di Maurizio Giannini. Di Qanat edizioni è “Nel bosco, una sera, ho visto lupi cattivi” di Angela Smorto. L’ultimo libro, uscito a Dicembre 2019, è nato per Edizioni Ex Libris: “Alice in wonderland… a Palermo” di Gino Pantaleone.

Hai qualche nuovo progetto in programma in collaborazione con CE indipendenti siciliane?
«In uscita e in programma ci sono altri progetti editoriali a cui tengo molto e che, spero presto, vedano la luce, con Case editrici indipendenti siciliane e non».

Monica Saladino

Ci racconti in cosa consistono i tuoi laboratori di arte e narrazione?
Sono strettamente connessi ai miei libri e si articolano in due fasi: la prima è legata alla narrazione della storia, attraverso la lettura animata, la seconda è dedicata invece all’attività creativa del “Fare arte”. Di volta in volta preparo materiali e tecniche di fruizione diverse e accattivanti, per divertire divertendomi. Le storie vengono reinterpretate, i personaggi e le ambientazioni rivisti con gli occhi dei bambini, assumono un’altra forma. Il laboratorio, è un valore aggiunto, un momento di crescita per tutti, è linfa per me che disegno per i bambini e con i bambini, non credo che potrei mai, fare a meno di questo momento che rappresenta la chiusura del cerchio. Scuole, biblioteche, librerie, sono dunque gli spazi eletti per questo percorso di crescita, ambienti di apprendimento in cui, attraverso i libri, possiamo vivere esperienze uniche e straordinarie.

Come scrivi nella tua biografia, ti dedichi ad eventi ed attività laboratoriali, ad alto impatto sociale, relativi all’area tematica dell’accessibilità ai Beni museali e al diritto alla lettura…
Leggere è un diritto per tutti! La mia ricerca artistica, non può prescindere dalla materia, utilizzo materiali accattivanti che si fondono per essere toccati, nascono così, i libri tattili, belli da vedere, con gli occhi e con le mani, sono strumenti importanti che invitano i bambini, vedenti, non vedenti e ipovedenti, a scoprire la storia attraverso l’esperienza sempre unica, della lettura multisensoriale, stimolante per la molteplicità delle chiavi di lettura che offre in cui, elementi emozionali e didattici orientano alla discriminazione tattile di materiali differenti. Così come la lettura, anche l’Arte è un diritto per tutti, quindi, il Museo, come bene comune, deve essere accessibile a tutti! La fruizione dei beni museali, quindi, deve essere integrata da supporti e percorsi tattili e multisensoriali, attraverso i quali, il disabile visivo, possa conoscere il patrimonio museale. Le proposte progettuali e le attività laboratoriali che conduco, hanno l’obiettivo di potenziare l’accessibilità ai Beni Museali ai disabili visivi, attraverso l’esperienza dell’ Arte, per scoprire il Museo attraverso tutti i sensi».

Grazie agli amici de LO SCAFFALE INDIPENDENTE!

Libri in pillole: la storia della “Bananottera” coraggiosa

la bananottera

“Libri in pillole” è la rubrica a cura di Eleonora Mangano, psicologa siciliana che si occupa di genitorialità e organizza laboratori per i più piccoli (La Psicologia in pillole). Questa volta racconta la storia di una balenottera coraggiosa, “La Bananottera” di Maria Lucia Riccioli, un libro illustrato da Monica Saladino e pubblicato da VerbaVolant Edizioni. Dal sito della casa editrice è possibile scaricare un ebook in pdf con giochi e approfondimenti. Uno strumento che vuole essere anche un prezioso ausilio didattico per le maestre o per i genitori più attenti.

Mi chiamo Nana.
Sono una balenottera e sono tutta gialla (come una banana).
– Ma l’avete vista? – esclamano tutti gli abitanti del mondo marino.
Mi chiamano la bananottera.
ndr. Si tratta di una parola macedonia, “addizione” di parole e concetti resa visivamente: banana + balenottera = bananottera

Gli altri abitanti del mare non sembrano disposti ad accettare Nana senza farsi domande.
Come i bambini, attenti osservatori hanno notato qualcosa di diverso e per comprenderlo e accettarlo hanno bisogno di tempo, di farsi domande e di trovare risposte anche grazie agli adulti. Questa è la storia di una balena che parla ai bambini del valore della diversità e dell’importanza della cooperazione, con in più uno sguardo attento alla tutela dell’ecosistema marino.

Tutti i protagonisti del libro insieme verso il finale a fare gruppo e a lottare per una giusta causa. Nana ci ricorda anche che esiste un mondo nel fondo del mare che merita di essere curato e preservato.

«Sulla terra ora si direbbe “C’era una volta” e la storia sarebbe divisa in capitoli. In fondo al mare però è diverso: le storie sono divise in sbuffi e ogni creatura le inizia a modo suo».

Una fiaba da leggere fino all’ultimo “sbuffo”.
Una favola delicata per parlare di coraggio e accettazione.

Grazie ad Eleonora Mangano!

😉

Vi posto altro materiale sul mio libro, legato alle iniziative di VerbaVolant edizioni in questo strano tempo di quarantena…

Dal momento che la nostra iniziativa video sta raccogliendo un buon successo abbiamo pensato di estenderla – con un piccolo concorso – anche a tutti voi, che ci conoscete e ci seguite. Se vi va, dunque, potete inviarci un vostro video, ispirato o meno ai libri di VerbaVolant, ma che rientri nello spirito dell’iniziativa #StiamoInCasaVerbaVolant. Pubblicheremo i più belli sulle nostre pagine social, e chi ce li ha mandati riceverà – al termine dell’iniziativa – un titolo a sorpresa del nostro catalogo.
Per maggiori info contattateci!

Adesso anche su YouTube!

Nessuna descrizione della foto disponibile.

https://www.facebook.com/pg/VerbaVolant-edizioni-451343218236005/shop/?rt=38

https://www.facebook.com/casaverbavolant/

In questo momento di pausa forzata – anche se rimanere a casa è bello, per tanti versi -, suggerimenti per tante belle attività e letture…

#StiamoInCasaVerbaVolant #100annigiannirodari #100rodari #100giannirodari

https://www.youtube.com/channel/UCeYTi29A1_0o_GXB3acuZfg?fbclid=IwAR3TUZGa6kIKhWWzaNFYjBou5h2kwjEHBioT1G0oFQzLj21oPzcZFZGbP-I

Ecco il Palinsesto di Letture ad alta voce per adulti e bambini, il calendario delle letture e degli eventi online degli editori e dei librai in quarantena letteraria, CONSULTA TUTTI GLI APPUNTAMENTI su > > > http://www.glifo.com/it/palinsesto-letture-ad-alta-voce
Ci sono appuntamenti online ogni giorno, di mattina e di pomeriggio. State a casa con noi! Visualizzate e condividete questa importante risorsa collettiva!
Hanno partecipato: Edizioni Black Coffee, Libreria & Family Bar Carabà, CasaSirio Editore, Dudi libreria per bambini e ragazzi, Libreria Faidutti, Giulio Perrone Editore, Glifo Edizioni, Edizioni Kalós, Editrice Il Castoro, Funambolo Edizioni, il Palindromo, La Libreria dei Ragazzi – Pagina ufficiale, Lèggere Leggére (libreria), Libo’ Libreria Dei Ragazzi E Degli Errori, marcos y marcos, Marotta&Cafiero editori, VerbaVolant edizioni.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...